Concord Travel Logo

Tel.: +995 (32) 222-51-51
Cell: +995 (790) 22-51-51
WWW:
http://www.concordtravel.ge
E-mail:
contact@concordtravel.ge


Reviews

Richard
I arrived home last night after a very nice introduction to Azerbaijan thanks to your buddies... more



Piotr
We are in Poland now. We would like to thanks again for the organization of our tour... more

Stephen
I just wanted to let you know how much i thoroughly enjoyed the Georgia portion of the trip... more

Алексей
Большое спасибо за теплый прием, отдельное спасибо... more..

Avi
I want to thank you and Concord team for the very good service and... more

 
 

Car rental in Tbilisi

 

 




      La terra del vino                                    

   
 

Partenze garantite

   

Dal:

Al:

20.09.2017

25.09.2017

04.10.2017

09.10.2017


  E' stato archeologicamente provato che le radici della viticoltura Georgiano sono tra 7000 e 5000 A.C., quando i popoli del Caucaso del Sud ha scoperto che succo d'uva selvatica si è trasformata in vino, quando era rimasto sepolto l'inverno in una fossa poco profonda. Questa conoscenza è stata alimentata dall'esperienza e dal 4000 A.C. la coltivazione della vite e seppellire i Georgiani erano vasi di creta, kvevri, per conservare il vino pronto per servire in perfetta temperatura al suolo. Quando è riempita con il succo fermentato della vendemmia, i kvevri sono sormontate da un coperchio di legno e poi coperti e chiusi con la terra. Alcuni possono rimanere nel sepolcro fino a 50 anni. Vino e la vite hanno acquisito particolare significato per nazione georgiana. Che sia indivisibile divenne parte della loro cultura. Vino porta ruolo importante per il Cristianesimo ortodosso. È associata con il sangue di Cristo Gesù nel compimento segreto del comune. Questa tradizione prende il suo autore da Cristo quando ha condiviso il suo ‘’sangue e carne’’ (vino e pane) con 12 apostoli festa segreta. Vite e` un elemento importante anche nella leggenda del cristianesimo georgiano. La santa Nino che ha portato il Cristianesimo in Georgia, era armata con vite Croce legato a lei riccioli. La Georgia è noto anche per il suo folclore e molti di loro vite gloria. Vorrei sottoliniare "Tu sei vite", e` l'inno composto da Demetre, figlio del re georgiano Davit il Costruttore. Si possono trovare decorazioni vite sui muri e facciate di chiese e monasteri georgiani.  
     
   
 
Giorno 1   Tbilisi – David Gareji- Sighnaghi
Oggi partiamo per Georgia oriente. Visita alla grotta complessico di David Gareji (patrimonio dell’ UNESCO). Il complesso fu fondata nel 6 secolo da David (St. David Garejeli), uno dei tredici monaci Assiri, che è arrivato nel paese allo stesso tempo. I suoi discepoli Dodo e Luciane hanno ampliato l'originale lavra e fondato due altri monasteri (Rka), noto come il Dodo (letteralmente, "Il corno di Dodo") e Natlismtsemeli ( "Il Battista" ). Il monastero vide un ulteriore sviluppo sotto la guida dela santo georgiano Ilarion nel 9 secolo. Il monastero fu particolarmente patrocinato da Reale Georgiano e famiglie nobili. Il re georgiano Demetre I, autore del famoso inno religiosa georgiana - “Tu sei una vigna”, ha scelto luogo di David Gareja come suo isolamento dopo aver abdicato al trono. Dopo partenza per Sighnaghi- città dell’amore. Il monastero di Bodbe modo visita San Nino. Lungo la strada visita al Monastero di San Nino di Bodbe. Secondo la tradizione georgiana, dopo aver assistito alla conversione dei georgiani alla fede cristiana, si ritirò alla gola di Bodbe, a Kakheti, dove morì nel ca.338-340. Per ordine del Re Mirian III (284-361) un piccolo monastero fu costruito nel luogo, dove Nino fu sepolto. Il monastero ha guadagnato la protuberanza particolare nel tardo Medioevo. E` 'stato particolarmente favorito dai re di Kakheti che hanno fatto la scelta del monastero come luogo della loro incoronazione. Saccheggiato dalle truppe di Shah Abbas I di Persia nel 1615, il monastero di Bodbe è stato restaurato dal re Teimuraz I di Kakheti (r. 1605-1648). Con la rinascita della vita monastica in Bodbe, una scuola teologica è stata aperta. Il monastero anche operato uno dei più grandi depositari di libri religiosi in Georgia e fu la casa di diversi scrittori religiosi e gli scribi. Si visita a Sighnaghi locale cantina "Le lacrime del fagiano", dove si degusta 4 tipi di vino e 1 sapore di "Chacha" con pane e formaggio.Tragitto vicino alla villaggio – Tibaani, visita alla cantina del contadino locale con degustazione "Chacha". Pranzo e ritorno a Sighnaghi. Sighnaghi e i suoi dintorni sono sede di numerosi monumenti storici e culturali, sono stati specificamente protetti dallo Stato dal 1975. La città è cinta da mura con resti di fortificazioni del 18 secolo . Ci sono due chiese ortodosse in città - una dedicata a San Giorgio e gli altri a San Stefano. Il Museo Etnografico e archeologico locale risalente al 1950 è stato aggiornato e sviluppato un moderno standard di mostra - Il Museo di Sighnaghi nel 2007.
Pernottamento a Sighnaghi.
   
       
Giorno 2   Sighnaghi-Gurjaani-Telavi
Da sighnaghi partenza per Gurjaani. Lungo la strada visita alla Chiesa di tutti santi di Gurjaani, qual’e` la chiesa unica in Georgia con due cupole. Visita alla cantina di Gurjaani. Degustazione di 2 tipi di vini e “Chacha” (grappa), il pane georgiano – “Shoti”, il formaggio imeretiano, “Sulguni” e frutta di stagione. C’e` vecchio torchio di 2 secoli (attrezzature utilizzate per la spremitura del vino), che è fino ad ora utilizzato per lo scopo di fare il vino e che presenta l’orgoglio della nostra cantina. Qui si possono vedere anche "kvevri"- le grandi anfore d’argilla, in cui sono memorizzati diversi tipi di vino. Casa della vino produce il proprio vino d’annata (Kvevri), che è decorato con comportamenti adeguati e la storiadella produzione. Gli ospiti possono prendere la bottiglia di vino da "kvevri" con le proprie mani e di acquisto e sigillato in una condizione. Professionale (certificato) sommelier condurre la degustazione di vini. In seguito tragitto per una delle più famose fabbriche di vino in Georgia – “Teliany valley”. Escursione con degustazione di 2 tipi di vino, pane Georgiano "Shoti", formaggio imeretiano, “Sulguni” e frutta. Partenza per citta`- Telavi. Primi reperti archeologici da Telavi risalgono all'Età del Bronzo. Uno dei primi conti di Telavi superstite è dal II secolo d.c. , dal geografo greco Claudius Ptolemaeus, che cita il nome Teleda (un riferimento a Telavi). Telavi cominciò a trasformarsi in una grande e importante centro politico e amministrativo nel 8° secolo D.C. Informazioni interessanti su Telavi è fornito in registri da un geografo arabo Al-Muqaddasi del 10° secolo, che cita Telavi tra queste importanti città di quel tempo del Caucaso come sono Tbilisi, Shamkhor, Ganja, Shemakha e Shirvan. Parlando di popolazione di Telavi, Al-Muqaddasi sottolinea che per la maggior parte si trattava di cristiani.
Pernottamento a Telavi.
   
       
Giorno 3   Dintorni di Telavi
Oggi visiteremo Palazzo-Museo di re georgiano Erekle il 2° Il re penultimo dei regni uniti di Kakheti e Kartli in Georgia orientale, il suo regno è considerato come il canto del cigno della monarchia georgiana. Aiutato dalle sue capacità personali edisordini nell'impero persiano, Erekle si affermò come uno de facto sovrano indipendente e ha tentato di modernizzare il governo, l'economia, e militari. Sopraffatto dalle minacce interne ed esterne alla precaria indipendenza della Georgia e la sua egemonia temporanea nella parte orientale della Transcaucasia, pose il suo regno sotto la protezione formale russa nel 1783, ma la mossa non ha impedito la Georgia di essere devastata dall'invasione persiana nel 1795. Erekle morì nel 1798, lasciando il trono al suo erede moribonda, George XII. Visita anche alla Cattedrale di Alaverdi, che era il più alto chiesa prima di costruire Cattedrale di Santa Trinita` di Tbilisi (Sameba). Architettura di Alaverdi è uno dei più importanti esempi di architettura Georgiana e Kakhetiana. Il monastero fu fondato dal frate assira Giuseppe (Yoseb, Amba) Alaverdeli, che è venuto da Antiochia e regolate a Alaverdi e quindi un piccolo villaggio ed ex-centro religioso pagano dedicato alla Luna. All'inizio dell'XI secolo, Il Re Kakhetiano- Kvirike Grande fu costruito una cattedrale, oggi conosciuta come Cattedrale di Alaverdi, in luogo di una piccola chiesa di San Giorgio.Cattedrale di Alaverdi ad un'altezza di oltre 55 metri, è il secondo più alto edificio religioso in Georgia, dopo il recente consacrata Cattedrale di Sameba di Tbilisi. È il centro del annuale celebrazione religiosa - Alaverdoba. Visita alla Academia di Ikalto, che è stata fondata nei 11-12 secoli e il primo rettore di questa accademia era Arsen Ikaltoeli, che si è trasferito qui da Accademia situato a Kutaisi. Dopo partenza per "Shumi" – fabbrica del vino, dove si potranno degustare 3 tipi di vino.Azienda Vinicola Shumi aveva successo una volta di più al Concorso Internazionale di Vino a Londra - "International Wine Challenge 2008 ". I vini sono stati premiati: "Shumi" (bianco secco) - certificato; "Tsinandali" (bianco secco) -certificato; "Shumi" (rosso secco) - Bronzo; "Saperavi" (rosso secco) - Bronzo. Successivamente visita uno dei più famosi fabbriche del vino in Georgia "Cantina di Telavi”.
Dopo escursione e degustazione di vino alla cantina del contadino locale e ristorante "kakhuri Ezo" - Cantiere Kakhetiana. Dopo la cena di benvenuto con cucina locale. Nel caso di un gruppo di 10 persone, ospiti per pagamento supplementare di 25 USD possono prendere parte a preparare il pane, "Mtsvadi" e "Churchkhela" e del corso di Khinkali preparare e gustare la cena preparata con le proprie mani. Si pou` anche vedere il processo - come è fatta la "Chacha" Georgiana..
Pernottamento a Telavi.
   
     
Giorno 4   Telavi – Lopota- Napareuli
Sbornia con "Chacha" Georgiana e Chinkali e proseguimento per Monastero di Gremi. Gremi era la capitale del regno di Kakheti nei secoli XVI e XVII. Fondata da Levan di Kakheti, funzionava come una città commerciale e residenza reale sulla Via della Seta fino a essere rasa al suolo dagli eserciti di Shah Abbas I di Persia nel 1615. La città non fu riacquistato il suo passato mai e i Re di Kakheti furono trasferito la loro capitale a Telavi nella metà del XVII secolo. La città sembra aver occupato l'area di circa 40 ettari e sono state composte da tre parti principali- , il complesso della chiesa di Arcangeli, la residenza reale e il quartiere commerciale. Dopo tragitto per Lago di Lopota, dove si visita alla cantina locale e degustazione dei vini rossi e bianchi, e prendere un po' di tempo per il riposo e la pesca sul lago. Ci sono cesti per la pesca in lago, di fronte alla casa bianca di amur, le carpe e trote.Ci sono cesti per la pesca di fronte alla casa sul lago, al bianco amur, carpe e trote. Lapota dispone di canne da pesca e si può pranzare con il pesce escato a mano. Proseguimento per villaggio di Napareuli, dove si potranno degustare vino da “Cantina vecchia dei Gemelli” potrete gustare la cena e pernottamento in hotel che si affaccia sul vigneto. Gli antenati del uomo kakhetiano, gemelli Ghia e Ghela Gamtkitsulashvili, restituiti alla loro base, restaurata la cantina ancestrale in Kakheti, villaggio - Naphareili, il luogo dove si unisce la fiume Lopota al fiume Alazani. Sono coltivati i viti georgiani e rilanciato la tradizione dimenticato di fare vino "Bio" in vasi di creta. I migliori vini bianchi e rossi di Kakheti sono fatti in questo cantina.
Pernottamento a Napareuli.
   
     
Giorno 5   Napareuli – Tsinandali - Tbilisi
Dopo la prima colazione tragitto per fabbrica del vino – “Schuchman wines Georgia”. Nei suoi viaggi, intenditore di vino - Burkhard Schuchmann scoprì la Georgia e la sua lunga tradizione vinicola. Lui ben presto riconosciuto il potenziale del Caucaso-vitigni protetti: Saperavi, Rkatsiteli, Mtsvane, Ojaleshi, e Kisi - da qui i grandi vini sono fatti. Dopo aver percorso chilometri attraverso Kakheti e intervistati i punteggi dei vigneti con i viticoltori e altri esperti, ha elaborato un piano per garantire e anche migliorare agli standard europei la qualita `delle uve georgiani. La Camera Georgiano di Commercio e Industria, di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico e l'Agenzia Nazionale di investimenti sono detenuti congiuntamente, Competizione delle Imprese Piccole e Medie, il cui obiettivo era quello di determinare la migliore società del 2008 nel settore delle piccole e medie imprese. Escursione e degustazione di vino e tragitto per Tsinandali. Visita al Casa-museo del Principe Aleksandre Chavchavadze, con bel giardino e cantina, dove si potrà degustare 5 tipi di vino. Aleksandre Chavchavadze ereditato questo villaggio, che giace nel vale di fiume Alazani da suo padre, il principe Garsevan.Lui ha rinnovato la proprietà, costruito un nuovo palazzo Italianamente e un giardino decorativo nel 1835. Era il luogo dove Chavchavadze spesso ha intrattenuto gli ospiti stranieri con la musica, e - soprattutto - la belle annate a sua cantina immobiliare (marani). Chavchavadze li`ha costruito il piu` grande e vecchia cantina. Il molto apprezzato bianco secco di Tsinabdali e` ancora prodotta li. Rientro a Tbilisi. Giro di sera a Tbilisi.
Pernottamento a Tbilisi.
   
     
     
     
 

 

Prezzo del pacchetto per persona in camera doppia: Euro 555
Supplemento singola: Euro 125

 

 
 
Il pacchetto include:
   
Trasporto coma da programma
Guida parlante russo/inglese
Sistemazione in albergo di 3 stelle con BB
 Una bottiglia d’acqua per persona al giorno

Il pacchetto non include:
   
I voli
Pranzi e cene
Biglietti d’ingresso dei musei
Biglietto d’ingresso di Fabbrica del vino e tassa della degustazione di vino
 

 

Sistemazione a Tbilisi:

   
Albergo 4 stelle a Tbilisi in camera doppia/matrimoniale: Euro 15 per persona
Albergo 4 stelle a Tbilisi in camera singola: Euro 40 per persona
Albergo 5 stelle a Tbilisi in camera doppia/matrimoniale: Euro 80 per persona
Albergo 5 stelle a Tbilisi in camera singola: Euro 160 per persona

Supplemento aggiuntivo:


I pasti:
HB (mezza pensione) : Euro 50 per persona
FB (pensione completa): Euro 100 per persona

In caso di estensione si consiglia visita a seguito di:

Colorfoul Georgia ( caucaso del sole)

 
     
 
  Sightseeing